Incontro con l'amico di mio marito a Imperia 4

E finalmente la mia storia di vita dove io, Stella, una ragazza di Imperia, incontra un uomo che ogni donna, trans o trav dovrebbe evitare per quanto è sexy e intanto il mio ragazzo è lavorare.
"A cosa stai pensando?"
Mente mi fissava, io squadravo ogni cm di lui.
"Stavo pensando al fatto di come mi sento in tua presenza, di quanta voglia di fai venire, al fatto che so che hai avuto un sacco di incontri mentre io no".
"E cosa pensi?"
"Mi attrai".
"E cosa cosa vuoi che faccio per te?"
"Voglio che fai sesso con me."
Posò la tazza di caffè sul tavolo.
"Sei sicura?"
"Non sono mai stata così sicura di voler fare sesso come in questo momento".
Si avvicinò davanti a me e si chinò per baciarmi e lo trascinai sul divano sopra di me e lo avvolsi con le mie gambe e le mie braccia in un lunghissimo bacio dove le nostre lingue si massaggiavano, esplorando ogni cm delle nostre bocche.
MI sfilò la felpa della tuta e io rimasi completamente nuda nella parte sopra, mentre lui concentrò i suoi baci sul mio collo, mordicchiandomi dolcemente le spalle a tratti e ripercorrendo con le bocca il collo fino a scendere sul mio capello.
Prese a succhiarmelo dolcemente i brividi mi scorrevano lungo la schiena.
Le sue mani grandi mi afferrarono entrambi i seni mentre lui si dedicava a intervalli ad entrambi i capezzoli.
Le sue mani scesero sui miei fianchi e un attimo dopo mi aveva sfilato i pantaloni della tuta...non portavo le mutandine.
Mi guardo completamente nuda...
"Sei favolosa".
Si abbassa sul ventre e comincia a baciarmi la pancia senza mollare le mani dal mio seno.
Prendo una sua mano la bacio.
"Lo osservo scendere e lo guardo mentre gli spalanco le gambe aperte davanti al viso per aiutarlo.
Mi sorriso e si avvicina con la bocca, sento la sua lingua che mi apre le labbra della figa e comincia un bacio intimo che il mio ragazzo non mi ha mai fatto.
La sua lingua scorre lentamente sulla mia clitoride e io alzo il bacino per fargliela infilare dentro di me.
Ha una lingua favolosa,entra dentro di me e mi massaggia le pareti già bagnate dal mio essere eccitata, più la muove e più il mio respiro si ingrossa e comincio a godere veramente tanto... cavoli, ci sa fare davvero.
Fa scorrere la lingua sulla clitoride, poi si sofferma e lo sento che comincia succhiare dolcemente massaggiandomi con la lingua e ogni volta che lo fa, il mio corpo scatta di piacere.
Con l'altra mano mi cerca il buco e infila un dito...la sua lingua e le sue dita sono puro piacere per me...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!